Capanna Vittoria   
LA STORIA
Skip Navigation Links
Le origini della CAPANNA VITTORIA risalgono a più di un secolo fa.

Nel 1966 Denti Eugenio e la moglie Antonietta ne divennero i Gestori, trasformandola in un Albergo accogliente e rinomato per la gastronomia creata proprio all’Alpe Giumello con prodotti locali.

Nel 1971 a Caorle Denti Eugenio guadagnò l’ambito premio del Cuoco d’Oro per il Coniglio del Giumello con polenta e funghi porcini. Negli anni successivi sono stati creati nuovi e apprezzati piatti, e la produzione dell’Amaro Monte Muggio.

Nel 1986 la famiglia Denti trasferisce la sua ormai rinomata attività all’Hotel Larice di Margno, sotto la responsabilità del figlio Daniele con la moglie Renza, che vincono di nuovo il Cuoco d’Oro a Peschiera Borromeo con il gustosissimo risotto ai tre sapori.

Infine nel 2008 Daniele e Renza ritornano alla Capanna Vittoria, accolti dal sincero gradimento degli abitanti delle numerose baite ristrutturate. Riprende la tradizione gastronomica, arricchita di eccellenti nuovi piatti e impreziosita dalla pasticceria della moglie Renza.

La CRONACA registra la presenza del famoso Premio Nobel della Fisica Frank Powel, gradito ospite nei mesi estivi della Capanna Vittoria, ivi deceduto il 9 agosto 1969: una caratteristica panchina lo commemora.